venerdì 14 settembre 2012

C'E' LA MODA E C'E' LO STILE. E POI CI SONO I BLOGGER





Già da molti anni prima del successo planetario de "Il diavolo veste Prada", ogni fashionista degna di questo nome sapeva che le creazioni di Miuccia sono sinonimo di buon gusto e garanzia di qualità. Una borsa Prada è un classico quasi quanto il tubino nero o il giro di perle. Su questo non ci piove. Però mi ha stupito non poco vedere ben tre famose blogger sfoggiare la stessa identica borsa nella stessa identica Fashion Week newyorchese: Chiara di theblondesalad, Rachel di thepinkpeonies ed Emily di cupcakesandcashmere. Tre blogger con gli armadi che straripano di borse e soprattutto con la possibilità economica di acquistarne di nuove come noi compriamo uno smalto Kiko e ancora con la fortuna di riceverne molte in omaggio. Quindi, possibile che in un'occasione modaiola ma anche eccentrica e d'impatto come la NYFW nessuna abbia saputo proporre  qualcos'altro? O meglio, qualcosa di più originale e meno scontato? E da qui parte spontanea l'altra riflessione: nella linea, costellata di scarpe e buone intenzioni, che unisce la moda e lo stile, dove si collocano i blogger? Chi secondo voi è schiavo della moda e chi invece ha davvero stile? Non solo tra le tre che vi ho proposto io, ma in tutta la blogsfera. Chi si sa davvero vestire e chi è solo una buona vetrina per gli sponsor? Cosa centrano con la beneficienza i blogger che si fotografano in Africa tra i bambini poveri o sulle colline toscane in un mega resort? Davvero Vuitton vende molte più borse dopo aver ospitato questa o quella blogger in ogni angolo del globo, da Petra a New York passando per Parigi? E ancora, sono i blogger ad influenzare la moda o è la moda a influenzare i blogger? Prima di dirvi la mia aspetto le vostre opinioni, sperando ne esca un bel dibattito da trasformare in un post per confrontarci sull'argomento che più ci sta a cuore. In fondo, è a questo che un blog dovrebbe servire.


39 commenti:

  1. Spunto interessantissimo di dibattito.. credo che la blogosfera sia un ulteriore mezzo di comunicazione di massa che in quanto tale ha il suo pubblico e il suo impatto e soprattutto le sue "regole" di comunicazione.. e come tale i pro e i contro, ma credo sia ancora troppo recente per avere un follow-up e capire se è la moda a influenzare le blogger o il contrario.. a mio modesto parere succedono entrambe le cose, e per ora, almeno, le blogger giocano molto sulla necessità di pubblicità dei vari brand.. per tutto il resto sta a chi ha personalità e creatività a tirare fuori il proprio stile.. e credo che un pò ce ne sono :)
    Spero di non essere stata troppo noiosa..
    Complimenti a te per il post :)
    Kiss

    http://elibiostyle.blogspot.it/2012/09/september.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo con te, le blogger "approfittano" dei brand che vogliono farsi pubblicità, i quali a loro volta con qualche omaggio che a loro non costa nulla "approfitano" delle blogger... un vero spazio pubblicitario gli costerebbe molto di più che regalare una borsa o un paio di scarpe!

      Elimina
  2. Ciao Audrey,
    Seguendo il mio blog, avrai capito che la moda e lo stile li ritengo due mondi separati, perchè non è detto che quello che è moda sta bene e segni uno stile. Se fossi stata in loro avrei sfoggiato qualcosa di diverso qualcosa di unico perchè il mio outfit risultasse originale e non banale come mi appaiono questi tre. Ritengo che molte fashion blogger non sapppiano neanche dove stia di casa la bellezza e l'originalità nel vestirsi, come sai non importa la firma ma come sai accostate una firma a un capo senza brand; è lì che nasce lo stile. Ammetto che alcuni negozi con una certa firma mi piacciono perchè mi piacciono i loro modelli non la firma in se. Come vado alla ricerca di pezzi unici per le scarpe (già due paia sono uniche ) e non mi costano poi un esagerazione come brand che cercano di esagerare, ricerco sempre il pezzo che tutti potremmo acquistare dicendovi di rendolo unico con un bel sorriso e un accessorio diverso. Mi piace lo stile di chi sa rischiare ed onestamente faccio fatica a trovare qualcuna che rientri nei miei canoni di stile libero, elegante e pieni di creatività, che non vuol dire essere eccentrica come la seconda signorina. Come puoi abbinare una camicia fluo con un paio di scarpe fluo, nessuno ti ha mai detto che un capo eccentrico deve essere controbilanciato da qualcosa di lineare e semplice? E dovrei seguire e averti come icona della moda? Preferisco vestirmi di stracci piuttosto che seguire una cozzaglia non aggraziata di colori.
    Mi spiace ma deve ancora nascere chi mi può dare lezione di stile. Ho il mio stile la mia voglia di provare e creare non guardo in faccia nessuno anzi i blog interamente dedicati agli outfit mi annoiano, ogni tanto li guardo ma non sono una che li segue assiduamente e certo non seguo persone che hanno sempre e solo oggetti firmate solo per culo e non certo per bravura di saper utilizzare al meglio ciò che gli viene offerto. Odio che qualcosa diventi un must have e sia ben lontana da classe e stile.
    Lascio a chi non ha idee ben chiare sul come vestirsi di sbavare per certi marchi che non mi dicono nulla.
    Se fossimo stati in altri tempi certi brand che ora sono icone non avrebbero avuto nessuno spazio. Coco Chanel non avrebbe mai proposto una borsa come quella di Stella Mccartney per le linee assurde e per la non praticità dei suoi manici ( sempre che uno non sia sadomasochista e gli piaccia infilarsi nella carne le catene dei manici) per quella cifra scelgo di meglio.
    Poi ognuno sceglie come investire i propri soldi, ma credo che lo stile sia ben lontano da queste signore.
    Baci buona giornata Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo sul fatto che moda e stile siano due cose ben diverse. amo mischiare il low cost con i pezzi degli stilisti, ma sicuramente cerco la firma solo dove è sinonimo di qualità!

      Elimina
  3. Io credo che "questi personaggi" siano molto influenzati dalle mode in quanto il loro successo si basa su di esse... in fondo non è un mistero il fatto che si vestano con le cose che gli regalano... per me non sono attendibili... per me chi ha stile si sa vestire bene anche a poco prezzo o miscelando low cost e cose più costose... queste fashion blogger x me sono inutili... poi nn sò forse sbaglio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me non c'è nulla di male a ricevere in regalo qualcosa da uno stilista, a patto però di non mettere qualunque schifezza solo per essere pagate/omaggiate. forse l'errore è proprio lì, quando la passioneper la moda diventa un lavoro vero e proprio, fatto da persone che spesso di moda sanno pochino...

      Elimina
  4. ...oddio quante domande...non seguo questo tipo di fashion blogger, preferisco chi scrive di moda a chi la esibisce...baci

    RispondiElimina
  5. Credo che chiunque apra un blog lo faccia con tutte le buone intenzioni,come condividere la passione per la moda.
    E per moda non intendo la borsa griffata e il maglione di cashmere a 6 fili, intendo tutto l'amore che si prova nel mixare i vestiti con accessori anche se arrivano da una bancarella.
    Purtroppo può succedere che se si raggiungono certi livelli il concetto di moda viene sostituito con quello di "Griffe"..o è una griffe o non è moda..
    veniamo praticamente "traviate" da questo modo di pensare.
    Io credo che una brava blogger (sottolineando che io non mi ritengo una di esse ;) ) dovrebbe riuscire a non perdere l'ingenuità e la genuinità che si ha all'inizio, ritenendo la moda come una cara amica, e non come la Miranda Prestley della situazione che ti spiega la differenza tra l'azzurro e il ceruleo,questo è come la penso io.
    Ovviamente non so come mi comporterei se dovessi arrivare a quei livelli, mentre ci rifletto comunque..continuo a cercare la moda un pò dappertutto..anche alle bancarelle!

    P.S.Scusate il dilungamento!;)

    Kiss
    Ale

    New post!
    www.thelifeseenfromabove.com

    RispondiElimina
  6. allora per farla semplicemente ovviamnte penso che vada da persona a persona..non seguo molto le "fashion blogger" però penso che molte di loro siano solo vetrine per gli sponsor (da quel poco che vendo ogni tanto) per un motivo semplice,ci sono degli accessori/abiti che sono veramente ma veramente brutti e appena la mette una subito spuntano fuori milioni di post con le stesse cose,ma poi credo che nem momento in cui ti regalino una cosa sei obbligata a metterla anche se fa schifo xD

    mallory

    RispondiElimina
  7. Molto interessante lo spunto che hai lanciato.
    Non mi stupisco che 3 bloggers abbiano indossato la stessa borsa nella stessa occasione: si tratta sempre di pret-à-porter e non di alta moda, quindi non è possibile avere l'esclusiva.
    E' come comperare un costume da Calzedonia e poi stupirsi perchè in spiaggia altre decine di ragazze indossano lo stesso modello ...
    D'altra parte alcune bloggers fatturano come vere e proprie industrie: non dobbiamo stupirci che mirino al profitto ;)))

    www.lostinunderwear.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. Tanta carne al fuoco. Come sempre mi devo scontrare con il l'idea che spesso anche lo stile è un concetto relativo e che non tutti concepiscono allo stesso modo.

    Premessa necessaria per dire che ormai si contano sulle dita della mano le fashion blogger che per me si vestono bene. All'inizio credo fosse tutto più spontaneo e soprattutto più ingenuo. C'era evidentemente la voglia di condividere una passione per la moda. Ora c'è la voglia di avere vestiti gratis e di partecipare agli eventi. Io credo che molto spesso non vadano nemmeno vestite in giro nel modo in cui si fotografano per il look del giorno, perchè in alcuni casi rasentano il ridicolo. Più famose sono e più osano, in certi casi ho notato una sorta di parabola ascendente del cattivo gusto. Più la blogger in questione diventava nota allala blogsfera e più si vestiva male in un mix di accessori vistosi e grandi marchi. Parlo anche di belle ragazze di cui all'inizio apprezzavo molto lo 'stile'.
    Ovvio non credo siano tutte così anche perchè se all'inizio ammetto ero incuriosita e seguivo un po' di fashion blogger (o almeno ne guardavo le foto)ormai mi sono stancata e preferisco i blog senza outifit, dunque non sono così aggiornata sulle nuove leve.

    Altro discorso quello dei grandi marchi. Io non capisco in effetti come delle maison storiche puntino su delle ragazze che partecipano alle sfilate e ne scrivono copiandone (nel migliore dei casi) i comunicati stampa. Capisco i marchi low cost o comunque medi che hanno così la possibilità di farsi conoscere ad un pubblico che rispecchia il loro target ma Dior, o Vuitton? Evidentemente però se organizzano degli eventi e le invitano un motivo ci sarà e avranno un ritorno.

    In tutto ciò io non ci vedevo nulla di male nei fashion blog, sono anche sempre stata convinta che siano un fenomeno e come tale destinato ad esaursi. Il problema sarà dunque il dopo, quando dovranno tornare alla vita di studentesse. Perchè nonostante tutto tra un viaggio di qua e uno di là si professano studentesse in molte. Allora meglio sarebbe prendere tutto da subito meno sul serio.

    Spero di non essere stata troppo confusa ma ci sarebbe molto da parlare:-) Anche io l'anno scorso ho scritto un post (credo il titolo fosse 'il sindacato delle fashion blogger')e questi fenomeni mi incuriosiscono molto.

    RispondiElimina
  9. Post interessante cara, e difficile la risposta, per quanto mi riguarda, certo che è stata proprio una bella coincidenza. Per quanto riguarda i marchi di lusso non credo che lo facciano per le vendite, perchè lo sanno che la maggior parte delle follower non posso permettersi borse a quei prezzi, ma semplicemente perchè ormai è una moda anche per loro creare eventi per le blogger più famose!

    RispondiElimina
  10. magari è stata solo una coincidenza, considerando che è un pezzo classico! Poi sono 3 blogger importanti, se noi abbiamo un blog di moda è perchè loro ci hanno fatto appassionare, sono partite come noi, solo che lo hanno fatto al momento giusto e con il post giusto perciò ora solo lì, nella vetta delle classifiche e invitate a tutte le sfilate! Personalmente le prendo come modelli, anche io un giorno vorrei arrivare al loro livello, magari c'è chi ha più fortuna e chi meno, credo incida molta il fattore economico, se uno può spendere e fare ogni giorno un post con outfit sempre diversi e con bei capi allora sarà più seguito, loro hanno avuto anche questa fortuna, o almeno io seguo Chiara Ferragni e credo che se lo sia meritato, ha lavorato tanto e certo la fortuna l'ha anche aiutata! Sicuramente se un'azienda invita loro dei pezzi, non vedo perchè non dovrebbero usarli, ci saranno cose più gradite e cose meno ma bisogna sempre ringraziare l'azienda e poi non credo che Chiara indosserebbe qualcosa che non le piace solo per sponsorizzarla, il suo stile si vede e si riconosce e non mi sembra sia condizionato. Per quanto mi riguarda, i blogger sono parte della moda! Gli stilisti la creano, "noi" proponiamo come usarla.


    GlamObserver

    Bloglovin’
    Facebook
    Twitter

    RispondiElimina
  11. Il tuo blog e' stupendo!! Nuova follower, passa da me se ti va! :-D
    Robybeauty.blogspot.it

    RispondiElimina
  12. Davvero delle belle domande! Personalmente seguo molto i blog di personal style, forse anche per sognare un po' a occhi aperti! è difficile dire se sia la moda a influenzare le fashion blogger o viceversa: certo le seconde, soprattutto le più gettonate, offrono un'ulteriore vetrina alle grandi maisons che, anche se molto, molto prestigiose, hanno come obiettivo quello di incrementare le vendite (che forse in periodi di crisi non sono così alte - anche se ovviamente non conosco il loro bilancio, immagino e basta!) e rendersi ancora di più immagine di uno stile di vita che in molti vorrebbero avere... Quel che conta è creare uno status auspicabile per molti (e lo ammetto, sono una completa vittima del marketing!). In ogni caso credo che i blog siano un bene, un modo "democratico" in cui tutti possono dire la loro... Poi secondo me bisogna anche riconoscere i meriti: se alcuni blog sono molto popolari e così tante persone li visitano giornalmente un motivo ci sarà, e sono d'accordo con Giada, molte hanno scelto il momento migliore per iniziare, hanno avuto idee originali che hanno subito messo in pratica senza pensarci su troppo. Poi certo, si spera che mantengano la loro originalità! Spero di non essere stata troppo contorta e/o noiosa! : )
    Fabiola

    wildflowergirl

    RispondiElimina
  13. non mi stupisco molto dal momento che fashion blogger di qst livello sn ormai più un modo per fare pubblicità alle aziende e l'originalità spesso viene meno...ogni tanto mi capita di vedere outfit molto simili su tanti blog...e capi che sn quasi sempre gli stessi...cmq sai a me alla fine interessa parlare di moda nn mostrare abiti indossati da me, infatti cm avrai notato il mio blog nn segue qst modalità...nn mi fotografo cn vari outfit ma nn perchè nn lo condivida o altro ma perchè nn mi interessa e voglio che il mio blog comunichi altro magari dando suggerimenti o segnalando delle cose che mi interessano tra ciò che le aziende propongono ecc...e spesso se riesco provo a creare delle rubriche a tema sperando che piacciano...:)
    baci cara...il tuo cmq è uno del blog che seguo più volentieri...;)

    RispondiElimina
  14. Mamma passo un po' troppo tardi per dare una risposta coerente ma mi favcevo le stesse domande. Come persona che ha fatto marketing condivido la scelta delle maison perchè non mi venite a dire che molte ragazzine non hanno vbattuto cassa ai genitori dopo aver visto qualche borsa portata dalla bionda perchè non è vero, a roma ne sono piene le strade. Io ci ho messo gli anni per regalarmi la mia prima borsa importante...poi ora mi ha un po' preso la mano. Secondo è questo che contesto del fashion blogging ad alte sfere che non è più indipendente come doveva essere. Io che sono una signora nessuno e non ho l'ansia di diventare famosa mi posso permettere il lusso di rifiutare collaborazioni con cose che non metterei mai. Mi avete mai visto con un paio di scarpe da ginnastica??
    'notte!!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  15. Io non seguo molte fashion blogger quindi non sono informatissima sull'argomento!
    Però sono curiosa di sentire la tua! :)

    RispondiElimina
  16. Che belo tuo blog, me piace..
    Passi dal mio fare un occhiata: http://couturetrend.blogspot.it/

    Siamo anche su facebook con una fan Page aggiornata sempre con le ultime novita , sono sicura che te piacerai :

    http://www.facebook.com/couturetrend1

    Un grande bacio e meraviglioso weekend!!

    RispondiElimina
  17. That's nice!!

    www.mycoffeesaysraw.blogspot.com

    RispondiElimina
  18. E' già il secondo post del genere che leggo oggi e la cosa mi piace. E' un buon segno questo "risveglio delle coscienze". Quanto alle tante domande che hai fatto, più che motivate ci tengo a sottolineare, non ho una risposta a tutto.
    Credo anche che ci siano più risposte valide alla stessa domanda. La moda detiene a mio avviso ancora il potere, nel senso che sceglie cosa creare e produrre..non penso che i blogger abbiano ancora tanta influenza (e onestamente, anche se sono blogger anch'io, spero non la ottengano mai, altrimenti dovrebbero fare gli stilisti, non i blogger).
    Quello che semmai è cambiato è che alcuni stilisti, più o meno noti, si scelgono un blogger noto come testimonial e grazie a questo (attraverso regali e marchette), si fanno una pubblicità senza eguali. Nei seguaci di quello stesso blogger nasce un inspiegabile desiderio di possedere quel capo o accessorio ed ecco che lo stilista vende come mai prima d'ora.
    Basta pensare al fenomeno degli abiti di MSGM, brand che amo, ma che prima della Ferragni era poco noto, o alle borse di Coccinelle, che non credo abbiamo mai venduto tanto come quest'anno. Il merito è sicuramente dei nuovi modelli, giovani, colorati e alla moda, ma anche delle testimonial-blogger che hanno coinvolto.
    E il discorso vale per tantissimi altri.
    In merito alla domanda iniziale ("possibile che in un'occasione modaiola ma anche eccentrica e d'impatto come la NYFW nessuna abbia saputo proporre qualcos'altro?"), ti rispondo dicendoti che di originali, tra gli outfit blogger, ce ne sono ben pochi, specie quelli che ormai hanno tutto regalato, visto che ricevono outfit belli e pronti da indossare e fotografare.
    Secondo me hanno perso proprio il gusto per lo shopping: non c'è più quel piacere nell'andare in negozio, guardare, provare, scegliere capi, immaginare come saranno abbinati ad altri che già possiedi e altrettanti che devi ancora comprare, immagine che diventa meno sogno e più realtà non appena afferri il sacchetto contenente la tua nuova piccola meraviglia.
    Ecco cosa manca per me: il sogno della moda, quella sensazione magica che provi quando finalmente ricevi la tua prima borsa di marca o compri il tuo primo paio di scarpe griffate, per cui hai risparmiato come una pazza una vita intera.
    Con tutti quei regali e quegli armadi pieni, ogni "new entry" è una cosa come un'altra, perde subito di magia. La moda? Perde di senso anche quella.

    Un bacio, G
    In Moda Veritas Blog | Facebook | Bloglovin'

    RispondiElimina
  19. Ci sarebbe da farci un libro su queste domande!
    Secondo me le blogger fashion sono per forza vittime degli sponsor e alla fine non riescono ad aver un proprio stile o una propria visione

    RispondiElimina
  20. Lo sai che hai toccato la mia filosofia, vero? Baci

    RispondiElimina
  21. Hai davvero fatto un ottimo post sui cui ovviamente si potrebbe parlarne ore.
    Sinceramente, il fatto che tre blogger abbiano usato la stessa borsa la trovo un po' una casualità o magari una ha visto che l'altra la messa e pure lei volaveva metterla, non si può sapere questo.
    Concordo pienamente con Greta, loro che sono così importanti non hanno neanche più il piacere di andare a fare il vero shopping, quello che ti fa agitare appena vedi la borsa dei sogni, quello per cui una donna tiene il suo stipendio insomma il vero shopping.
    Per ora alle altre domande non saprei cosa risponderti, sono complicate ahahahahahahah :D

    Mara
    Fashion Smiling ♡

    Google Friend Connect
    BLOGLOVININSTAGRAMTWITTER

    RispondiElimina
  22. Ah ah, mi hai offerto su un piatto d'argento la possibilità di sparare a zero sulla Ferragni, e non me la lascio sfuggire di sicuro!!! ;-)))
    E' mia opinione che la Chiaretta stia perdendo molti colpi, si sia un po' adagiata sugli allori. Ho sentito voci, non so se vere, per cui non lo do per sicuro, secondo cui ormai il suo vero lavoro è fare la "presenzialista" per pubblicizzare determinati eventi e smerciare determinate marche, con dei compensi a quattro zeri. Ma tutto questo con l'originalità e il buon gusto ha poco a che vedere. E anche il suo blog è diventato una televendita su scala planetaria, segno che la gente ha una tendenza gregaria simile a quella delle pecore, o delle oche che vanno in fila. Ma l'Insalatina bionda non è affatto un'oca, anche se potrebbe sembralo: è una volpe, una volpona molto ben pasciuta... che però si sta adagiando troppo sugli allori, dimenticando che a volte anche le volpi più furbe finiscono in pellicceria!
    ;-)))

    RispondiElimina
  23. Bhè sinceramente secondo me non si può cercare uno stile in delle blogger che fanno del loro blog una vetrina per la pubblicità, analizziamo per esempio l'outfit di Chiara: shorts, tee bianca, cardigan beige, accessori in pelle caramello con hardware dorati, non vi siete vestite così decine di volte?ecco non è proprio avangarde, non è quello che mi aspetto da una invitata a tutte le maggiori F.W. , l'altrza poi si crede fashion perchè ha una blusa di paillete che nemmeno zia yetta sopra jeans orridi con giacchetta insipida e che cosa le accomuna? La stessa borsa...credo che ci sia gente più meritevole, con un proprio stile che riesce a pubblicizzare ciò che le propongono senza apparire "volgare" un esempio? Alix.

    RispondiElimina
  24. allora..sul fatto che tutte e tre indossino la stessa borsa non so cosa dire se non che, essendo una bella borsa, facile da abbinare e sempre perfetta, non mi meraviglio che la scelta sia ricaduta su di lei!
    sul fatto del fenomeno blogger, mi piacciono moltissimo le domande che ti sei posta..sarò banale ma molto spesso me le faccio anche io!per me la moda è arte, è fare shopping, rilassarmi guardando le vetrine, scegliere i capi che più mi hanno colpito, i capi che, una volta indossati, mi fanno sentire bella! è vero che queste blogger vengono considerata come fonte di pubblicità..ma allora, a mio parere, potrebbero fare qualcosa di meglio; sembrano essere diventate schiave della pubblicità che sono obbligate a fare, dimenticando il vero senso della moda, e che cosa realmente significhi avere stile!
    buona settimana!

    RispondiElimina
  25. io dico che se una borsa è davvero bella risulta essere senza tempo..per quanto riguarda il fenomeno blogger dico solo che alcune hanno davvero un ottimo potenziale, mentre altre seguono solo la corrente!!! un bacino

    LA MODE OUI C'EST MOI
    FACEBOOK
    BLOGLOVIN
    TWITTER

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Penso sinceramente che all'inizio avessero un'atteggiamento più disincantato nel mostrare il loro stile, hanno dettato, e ancora dettano per molte ragazze, le regole del mondo della moda attraverso il web.
    Questo gli stilisti lo sanno bene.
    Gli stilisti oramai sono sempre più presenti sul web, sono attenti nel curare i loro siti, quasi tutti corredati di una sezione dedicata allo shop online.
    Ciò permette a tutti di entrare virtualmente nei loro negozi e acquistare.
    Dunque, a questo punto credo che uno dei motivi, per cui le grandi firme deliziano di regali le fashion blogger, sia quello di raggiungere, non solo un determinato e circoscritto target, ma uno ancora più vasto, dove tutti possono avere la possibilità di accorciare le distanze geografiche, acquistare on-line direttamente dai loro siti.

    RispondiElimina
  28. post molto interessante!
    Un bacio !

    RispondiElimina
  29. Secondo me man mano che diventano famose cominciano ad assomigliarsi un pò tutte, magari anche perdendo un p dell'originalità che avevano all'inizio...
    Cmq quella è una borsa splendida e senza tenpo, di certo con una scelta del genere vai sul sicuro! ;)
    Un bacio!
    S

    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  30. secondo me, spesso riescono a mantenere la propria personalità...è anche vero che diventando un lavoro..devi iniziare a guadagnare e fare cassa con collaborazione ecc e quindi capita che qualcosa DEVI farla o indossarla se accetti una determinata collaborazione solo per soldi.
    xoxo
    Syriously in Fashion
    Syriously Facebook Page

    RispondiElimina
  31. Complimenti per il tuo blog.
    L'argomento è piuttosto serio...diciamo che in fondo ognuna di noi nel suo piccolo vorrebbe essere un pò ''loro''...
    A differenza nostra hanno solo avuto la fortuna di divetare fashion blogger qualche anno fa,in cui questa figura era quasi sconosciuta e quindi ha avuto molta fama...
    Ora invece il web ne è pieno!

    Certo è che con il tempo diventano tutte dei modellini di Barbie,tutte omologate..e quindi trasformano il loro stile(con cui sn diventate fashion blogger) in Moda,che è invece uno''stile oggettivo'' come lo chiamo io....
    Qualcosa di Non molto personale direi..

    Kmq la borsa è stupenda..ma anche io avrei esagerato un pò...se non ne approfittano ad1evento così :D

    ti seguo..se ti va ricambia pure :)

    http://effeshopaholic.blogspot.it/2012/09/my-name-is-gennarino.html

    RispondiElimina
  32. chiara ferragni è una blogger e fashion expert di grande talento... la ammiro molto e in questa foto ha un look impeccabile, come sempre d'altronde... :)

    http://www.isfashionmypassion.com/2012/09/rock-studded-photo-shoot-on-beach.html#more

    RispondiElimina
  33. è uno spunto che apre una voragine.

    secondo me dobbiamoa ancora aspettare qualche anno per avere delle risposte. una cosa è certa: le blogger hanno la capacità di rendere le cose anche più lussiose meno "lontane" e quelle più cheap incredibili.

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  34. Bel post...spunto per dibattiti virtuali interessanti! :*

    RispondiElimina
  35. Nel circolo delle blogger fsmose indossano più o meno tutte cose simili, vuoi perchè gliele regalano vuoi perchè andando agli stessi eventi e frequentando gli stessi ambienti tendono un po' ad omologarsi.
    Alessia

    THE CHILI COOL
    FACEBOOK

    RispondiElimina